Nelle radici di ogni vite, <br> la storia di un luogo dalle origini millenarie

Bertinoro, terra di antiche tradizioni

Nelle radici di ogni vite,
la storia di un luogo dalle origini millenarie

Bertinoro, terra di antiche tradizioni

Immaginate una terra dove il verde delle colline si fa più intenso ed i colori e i profumi si accendono di magiche sfumature, dove i pensieri e lo sguardo si perdono in un orizzonte senza fine e le dolci rotondità dei pendii si fondono, armoniche, con l'azzurro del cielo. 

E' proprio qui, a Bertinoro, dove cielo e terra sembrano toccarsi, che nasce un vino di grande qualità, quello di Fattoria Ca' Rossa e dei suoi 15 ettari di terreni.

La viticoltura e l'olivicoltura appartengono, sin dall'epoca romana, al patrimonio storico di Bertinoro. Chi visita Bertinoro per la prima volta, non può fare a meno di respirare, sin da subito, una contagiante atmosfera di festosità e amore per il vino, retaggio culturale di una terra, in ogni tempo celebrata come il regno dell'ospitalità, del buon cibo e dell'ottimo vino.

Fattoria Ca' Rossa interpreta ed incarna alla perfezione lo spirito di questo angolo di Romagna, di cui il vino è la più verace e compiuta delle espressioni. 

Fattoria Ca' Rossa sorge in una delle aree della Romagna morfologicamente più vocate alla produzione vitivinicola. Da decenni, infatti, questi terreni regalano alla famiglia Masotti alcune tra le più pregiate varietà locali di vini: Albana, Pagadebit, Sangiovese, Trebbiano e Cagnina.

Nel terreno calcareo, il segreto di un vino dal carattere deciso

Un vino pregiato racchiude in sè tutte le caratteristiche della terra da cui proviene: sapori, colori e profumi. A determinare l'indole di un vino eccellente, sia che si tratti di rosso che di bianco, concorrono non solo la qualità delle uve impiegate per produrlo, ma anche altri fattori, trai quali i più influenti sono:

  • le caratteristiche morfologiche e agronomiche del suolo;
  • la collocazione geografica;
  • l'esposizione del terreno ai raggi solari;
  • l'andamento climatico della regione.

La posizione geografica di Bertinoro, particolarmente favorevole, consente al colle di godere di brezze costanti, che contribuiscono a rendere più mite e gradevole il clima.

I vigneti del colle di BertinoroLe forti escursioni termiche che caratterizzano l'andamento climatico delle stagioni conferiscono, ai vini prodotti in queste zone, note aromatiche e qualità particolari. 

Il clima è ideale, temperato e sufficientemente caldo per permettere ai viticoltori di maturare le uve al punto giusto. Le piogge, generalmente concentrate tra marzo ed ottobre, garantiscono al terreno un'irrorazione costante e adeguata alle esigenze vegetative delle piante. 

La composizione del terreno di Bertinoro, di natura collinare, è calcareo-marnosa ed arenacea e presenta una struttura mediamente compatta, sciolta e ciottolosa. Ne consegue un profilo morfologico ondulato, che facilita il drenaggio e il defluvio delle acque e offre ottime caratteristiche agronomiche per la coltivazione della vite.

Residui organici sedimentati, come ad esempio tracce di conchiglie e fossili, cementandosi fra loro, formano il cosiddetto "spungone romagnolo", una vasta e spessa barriera di calcare che rende le radici delle viti più forti e fa sì che esse penetrino in profondità, aggrappandosi alle rocce di calcare del sottosuolo. Ne deriva un vino fortemente tanninico, che necessita di tempo e di un lungo lavoro di fermentazione per addomesticare la sua natura coriacea, ribelle e ruvida, proprio come le rocce calcaree da cui proviene.